Assisi



Basilica Inferiore di San Francesco


Due anni dopo la morte di San Francesco ebbe inizio la costruzione della Basilica di San Francesco.

Era il 29 marzo 1228 quando Simone di Pucciarello donò al Papa Gregorio IX la sommità della collina detta Colle dell'Inferno dove venivano eseguite le condanne a morte.

La Regola della Povertà Francescana era chiara e quindi Papa Gregorio IX accettò la donazione per poi "girarla" in uso perpetuo ai Frati nelle mani di Fratello Elia successore di San Francesco e di Pietro Cattani.

Basilica Inferiore di San Francesco ad Assisi
Basilica Inferiore di San Francesco ad Assisi


La collina cambiò subito nome prendendo il nome di Colle del Paradiso e su questo colle, che si dice fu indicato espressamente da San Francesco in punto di morte, sorse la grande Abbazia.

Per prima fu costruita quella che oggi chiamiamo la Basilica Inferiore..

La sua forma è in stile romanico lombardo con un'unica navata ed un ampio transetto.

Alla sua realizzazione Fratello Elia, il grande organizzatore, sovrintendette di persona.

Basilica Inferiore di San Francesco ad Assisi
Basilica Inferiore di San Francesco ad Assisi


Nella Basilica Inferiore sono costudite fin dal 1230 le spoglie mortali San Francesco.

Triste destino quello del sarcofago contenente il Corpo del Santo.

Infatti fino al 1400 le spoglie furono esposte alla venerazione dei fedeli in un loculo posto sotto l'altare centrale.

Poi il Corpo venne occultato per evitarne la sottrazione da parte della vicina Perugia.

E venne occultato davvero bene se rimase nascosto fino al 1818.

Attualmente la salma del Santo è conservata nella piccola cripta posta sotto l'altare centrale della Basilica.

Basilica Inferiore di San Francesco ad Assisi



Inoltre, ai quattro angoli della cripta, sono stati sistemati i corpi dei Beati Frati Angelo (+1258), Leone (+1271) [il confessore di San Francesco], Masseo da Marignano (+1280) e Rufino (+1249) [cugino di Santa Chiara] e, lungo la scala che dalla Basilica conduce alla cripta, il corpo della Beata [Frate] Jacopa dei Settesoli nobildonna romana moglie di Graziano dei Frangipani.

La Basilica Inferiore di San Francesco è tutta splendidamente affrescata con opere attribuite a Giotto, Cimabue o loro allievi.

Ogni cappella è una vera pinacoteca come la splendida cappella dedicata a Santa Caterina d'Alessandria.

Basilica Inferiore di San Francesco Cappella Santa Caterina d'Alessandria



Sempre nella Basilica Inferiore è possibile visitare (gratuitamente) lo splendido locale che ospita le Reliquie di San Francesco, un piccolo ma significativo insieme di oggetti appartenuti al Santo ed (a pagamento) "Il Museo del Tesoro".

Basilica Inferiore di San Francesco ad Assisi

Il terremoto del settembre 1997 non ha danneggiato ne la Basilica Inferiore ne tanto meno la cripta contenente la tomba di San Francesco.

Un'ultima avvertenza:

l'accesso alla Basilica è consentito solo a certe ore e con un vestiario (anche d'estate) molto casto e coperto.

Nella Basilica Inferiore di Assisi è proibito fare riprese o fotografie ... e il servizio d'ordine non scherza con gli inadempienti.

Il Basilica il silenzio è d'obbligo.







Ricerca con Assisiweb.com


Assisiweb
Tu sei il nostro



visitatore dal 30/09/01






E-mail webmaster@assisiweb.com



Prodotto e realizzato da:
acpb - Internet and multimedia services

Copyright © - acpb / assisiweb

All rights reserved


Assisiweb.com è pubblicato con
Licenza Creative Commons